Sebastiano Pozza

Gli amici dell'Inedito Letterario > I NOSTRI POETI > Sebastiano Pozza

Sebastiano Pozza

Sebastiano Pozza è un giovane autore che cerca di esprimersi tramite la sua poesia. Scrive opere quasi esclusivamente in rima e utilizza il messo della scrittura in versi per parlare di diversi argomenti e tematiche. Si dedica a questo genere dall'età dell'adolescenza e porta avanti questa passione con impegno e volontà, per poter dimostrare quanto questo genere di nicchia abbia ancora molto da dare.  

Luna di giorno

Viandante nella via impervia.

Scorgo la figura muta

sopra la collina solitaria.

Al tramonto, senza volto, la Luna.

manca molto all’ora

in cui brillerà soavemente,

ma lei si sposta e vola ancora

mentre il Sole splende solenne.

Soavemente scuote la mia mente

un giorno senza perdono,

ma solo mi abbandono al dono

del suo riflesso lucente.

 

Nel paese

E cosa mi porta dunque

di nuovo nel paese?

Le campane delle chiese

che risuonano ovunque,

il profumo del pane

inebria i miei sensi,

e i volti, sempre gli stessi…

chi passeggia col cane,

chi chiacchiera beato,

chi aspetta un amico,

chi è un po’ impazientito,

chi corre indaffarato…

e chissà quanti altri

aspettano ciò che sarà

vivendo la quotidianità.

Ed io che non passo da anni

rivolgo uno sguardo solenne

al paese sempre uguale

che non si lascia modificare

dal tempo che corre impaziente.

 

Inchiostro

Fisso il foglio bianco,

sento com’è vuoto…

forse sono solo stanco,

o forse volevo solo un gioco

che mi tenesse occupato…

come mai riempire fogli

mi rende meno annoiato?

Forse sono tutti così spogli

che devo creare per forza

qualcosa di fittizio

per scappare dalla morsa

del nulla che diventa vizio

e correre al sicuro

e costruirmi un rifugio,

scrivere di un mondo meno cupo

usando questo inchiostro scuro.